Assemblea elettiva con votazione elettronica

 

Si è svolta a Santa Margherita Ligure l’Assemblea Elettiva di UCINA Confindustria Nautica, durante la quale è stato eletto il nuovo Presidente. Si tratta di Carla Demaria votata a larghissima maggioranza da tutti i presenti all’assemblea in rappresentanza di oltre 80 aziende del settore. I favorevoli sono stati 879 sugli 884 voti presenti in assemblea in rappresentanza di circa l’80% del totale degli aventi diritto.

assemblea elettiva

Presenti in assemblea con quorum per elettiva

Carla Demaria già faceva parte del Consiglio Direttivo di UCINA in qualità di Presidente e socio di Monte Carlo Yachts con sede a Monfalcone.

Prima dell’elezione Carla Demaria ha presentato ai soci il ricco programma intitolato “Etica, Solidarietà, Rinnovamento” che prevede una revisione dello statuto di UCINA al fine di aggregare produttori e distributori di imbarcazioni secondo una nuova suddivisione più coerente con le specializzazioni esistenti sul mercato e con l’obiettivo di rendere il consiglio direttivo più efficiente.

L’elezione di Carla Demaria era stata preceduta da una serie di polemiche che avevano portato alle dimissioni di 10 soci in rappresentanza di aziende di grandi dimensioni. L’atmosfera era particolarmente tesa, ma si è rasserenata rapidamente anche grazie all’efficiente organizzazione messa in campo da UCINA.

I delegati sono stati accolti presso postazioni di accredito computerizzato gestite da personale UCINA e con il supporto di Telemeeting Italia ed hanno potuto votare con l’ausilio dei telecomandi della serie TC5000.

Ad inizio assemblea il Presidente, assistito da un Notaio, ha letto il numero di voti e aziende presenti (che apparivano sui monitor e sul grande schermo) suddivise per categorie merceologiche ed in funzione della rappresentanza in proprio o per delega. Dopo la presentazione del programma c’è stato il momento del voto.

I delegati hanno votato a scrutinio segreto con l’ausilio del telecomando Telemeeting e nell’arco di una manciata di secondi è apparso il risultato dello scrutinio sul grande schermo seguito da un applauso liberatorio.

Lo statuto di UCINA prevede per l’assemblea elettiva un quorum costitutivo di almeno i 2/3 degli aventi diritto, inoltre il quorum per essere eletti alle cariche sociali (Presidente e Consigliere) è in realtà un doppio quorum:

Infatti il candidato per essere eletto deve raggiungere non solo dalla maggioranza dei voti presenti in assemblea, ma anche la maggioranza delle aziende rappresentate. Il doppio quorum previsto dallo statuto per l’assemblea elettiva consente un allargamento della base decisionale garantendo i diritti delle piccole aziende.

Da diversi anni Telemeeting Italia gestisce l’assemblea elettiva di UCINA Confindustria Nautica fornendo servizi di Accredito computerizzato e votazione elettronica.

Se vuoi saperne di più su questa assemblea elettiva leggi questo articolo e visualizza questo video

Lascia un commento