Assemblea Gruppo Agenti Generali Assicurazioni

Elezione a scrutinio segreto: Oltre 1000 votanti riuniti a Venezia per l’elezione dei rappresentanti in consiglio

Si è svolta al Lido di Venezia nella magica cornice del Palazzo del Cinema, l’assemblea annuale del Gruppo Agenti di Generali Assicurazioni.

Quest’anno c’era una novità. Doveva svolgersi l’elezione a scrutinio segreto dei nuovi consiglieri e si è deciso di ricorrere alla votazione elettronica con il telecomando Telemeeting(r) per velocizzare le operazioni di voto e lo scrutinio finale.

Le votazioni erano piuttosto complesse. Era necessario effettuare alcune votazioni in cui tutti i delegati erano chiamati a scegliere i propri candidati preferiti.

Inoltre occorreva fare una serie di votazioni con elezione a scrutinio segreto a carattere territoriale: potevano esprimere il proprio voto per i candidati della regione solo i delegati di quella regione.

Il tutto complicato dal fatto che i candidati potevano candidarsi fino a poco prima della votazione.

Si è preferito agire in maniera conforme a quanto avvenuto nel passato quando si votava con le schede cartacee. Questo per garantire ai delegati le stesse prerogative del voto tradizionale, ma ottenendo il grande risultato dello scrutinio immediato. I tempi di votazione erano ridottissimi e i delegati votavano comodamente seduti alla propria poltrona del Palazzo del cinema.

I delegati si erano accreditati su una piattaforma di accredito on line e si sono presentati al Palazzo del cinema con un codice a barre. Questo garantiva la possibilità di disporre di una delega da altro delegato e la riconoscibilità di appartenenza ad una determinata regione geografica.

I delegati si recavano ad una postazione di consegna telecomandi. Qui veniva letto il codice a barre del delegato e gli veniva associato un telecomando per la votazione elettronica. Il telecomando era  associato solamente alla regione di appartenenza.

In questo modo, pur tracciando le singole regioni, il telecomando veniva distribuito in maniera anonima garantendo l’assoluta segretezza del voto.

L’applicazione appositamente sviluppata da Telemeeting Italia si è dimostrata particolarmente affidabile e veloce. Nel giro di pochi minuti sono stati distribuiti 1.048 telecomandi e si sono potute iniziare le operazioni di voto in perfetto orario sulla tabella di marcia.

Man mano che i delegati ritiravano il telecomando si sono accomodati nelle comode poltrone del Palazzo del Cinema accompagnati dalle note musicali dei più importanti Film della cinematografia italiana degli ultimi 50 anni.

Al via del Presidente sono iniziate le spiegazioni di funzionamento del sistema di voto gestite a cura di Telemeeting Italia.

Una voce fuori campo commentava le slide di spiegazione del sistema e le diverse modalità di voto. In funzione della tipologia di votazione, infatti, i delegati avevano la possibilità di esprimere fino ad un massimo di preferenze variabili da una a quattro.

Dopo la spiegazione si è proceduto alla classica votazione di prova che ricalcava la tipologia delle votazioni che si sarebbero succedute.

Si è chiesto di indicare i due migliori calciatori in gara agli europei di calcio presentato una lista di 15 candidati.

Una volta constatato che tutti i 1048 telecomandi erano perfettamente funzionanti e che tutti i delegati avevano compreso le modalità di votazione si è iniziata la votazione vera e propria.

Sono state eseguite 32 votazioni per scegliere:

  • i candidati di ciascuna delle 29 zone territoriali,
  • i Revisori contabili
  • i Probiviri

Gli scrutini apparivano sul grande schermo man mano che le votazioni si completavano in una manciata di secondi.

Velocità e trasparenza, sono sempre alla base del successo dell’operazione di voto elettronico.

Il tutto gestito da Telemeeting Italia con il supporto di slide, di una voce fuori campo e di un jingle sonoro che dettava i tempi delle votazioni.

Veniva segnalata l’apertura e la chiusura delle votazioni e presentato l’elenco dei candidati eletti.

Un applauso finale e la foto di rito con tutti gli eletti sul palco della grande sala del Palazzo del Cinema hanno salutato il successo dell’evento.

<meta name=”p:domain_verify” content=”458dcd17ca24496eaf6916db88845893″/>